Malformazioni congenite

Sono numerosissime le malformazioni congenite che possono causare deformità di ogni tipo: dal labbro leporino alla mammella tuberosa, dalle sindattilie (dita unite) fino all'assenza dell'orecchio.

In questi casi un chirurgo plastico può correggere tali deformità con uno o più interventi chirurgici. Data la complessità e specificità di ogni malformazione, è indispesabile un colloquio approfondito con il paziente e, se minore, con i genitori, per decidere la strategia terapeutica. Le tecniche chirurgiche oggi consentono di restituire al paziente una vita di relazione normale senza il timore di essere giudicato come "malformato", termine scientifico ma usato sempre (ingiustamente) con una connotazione negativa.

La maggior parte deglli interventi correttivi, colpendo spesso giovani o giovanissimi pazienti, vengono eseguiti in anestesia generale e prevedono una o più notti di ricovero.